1. La Comunità Giacomo Cusmano nasce nel 1991 grazie alla Congregazione Suore Serve dei Poveri per dare risposta concreta a persone con problemi di dipendenza da sostanze (droghe tradizionali) o gioco d’azzardo.

 

  1. L’approccio terapeutico è quello del “Progetto Uomo” che pone la persona al centro di un intervento multidisciplinare, attraverso 3 tipologie di approccio:
  2. Cognitivo Comportamentale: interventi psico-educativi per utenti e famiglie
  3. Ergoterapia: impiego nei settori lavorativi come strumento educativo e relazionale
  4. Familiare: interventi condotti dall’Associazione Famiglie, atti a preparare i familiari ad un percorso parallelo di crescita e recupero

 

  1. Parallelamente, è nata l’Associazione Giacomo Cusmano Onlus, presieduta da Amedeo Corso (3405503725 – amedeo.corso@libero.it) con lo scopo di sostenere le attività della Comunità e disponibile a richieste di carità, attraverso attività culturali, ricreative, sportive e sociali.

 

  1. Il Progetto Psicoterapeutico Cusmano si avvale di 2 proposte terapeutiche: la Comunità Residenziale e il programma breve, denominato Offside.

COMUNITÀ 

 

  1. L’intervento riabilitativo (durata massima 18 mesi) si sviluppa in 3 fasi:
  2. Accoglienza: vi si accede dopo una serie di colloqui, valutati idonei
  3. OBIETTIVI: motivazione al cambiamento, cura di sé, capacità di relazionarsi, assimilazione di regole comunitarie
  4. Comunità Terapeutica: acquisita la motivazione al cambiamento
  5. OBIETTIVI: lavoro su aspetti personali ed emotivi, responsabilità, relazione con la famiglia 
  6. Reinserimento Sociale Lavorativo: interiorizzato il programma e raggiunto un livello di responsabilità
  7. OBIETTIVI: orientamento e sostegno nella ricerca lavoro 

OFFSIDE

 

  1. Percorso breve (da 6 a 8 mesi), individualizzato e strutturato per obiettivi specifici, rivolto a utenti con problemi di alcol, cocaina e gioco d’azzardo. Il percorso si avvale di modelli terapeutici validati (motivazionale, terapia cognitivo-comportamentale), gruppi terapeutici (emotivo, mindfulness, prevenzione ricaduta). Le terapie, di gruppo e individuali, si integrano con attività complementari (ergoterapia, training autogeno, yoga, sport, pet therapy) attraverso le quali è possibile stabilire un contatto pieno con le emozioni, comprendere i risvolti più profondi della  dipendenza, mettere a punto una “exit strategy” per prevenire o affrontare le situazioni di rischio e le ricadute.

equipe cusmano

Suor Mihaela

Direzione

Annalisa Pilia

Responsabile Terapeutica

Stefania Chiappara

Responsabile Presidio

Irene Orlandi

Psicologa

Cecilia Cito

Psicologa

Renato Maiorano

Educatore professionale

Beatrice Davado

Educatore professionale

Massimo Giardino

Educatore professionale

Andrea Stifini

Educatore professionale

Mirko Pernasetti

Operatore

Andrea Carlini

Operatore

Fulvio Piccioni

Operatore

Alessandro Gangai

Operatore Socio Sanitario