comunità giacomo cusmano
 
Progetto uomo
Foto Comunità Giacomo Cusmano

Il tossicodipendente non può essere definito un delinquente, un ammalato, un colpevole, una vittima: è piuttosto una persona fragile da rinforzare senza pietismi, una persona da accompagnare senza compromessi, un individuo impaurito da sostenere e incoraggiare, una persona senza più valori da rimotivare. Proprio perché in grado di ridiventare responsabile della propria vita, trova in sé la forza del riscatto e della liberazione.

Il Programma Terapeutico fa leva sulle responsabilità e sulla forza personale, senza trascurare il fattore psicologico, relazionale, sociale, economico. Il valore del gruppo ha un’importanza decisiva, sia perché scienza ed esperienza dimostrano che certe resistenze del tossicodipendente possono essere vinte soltanto dalla decisione di un insieme organico ed omogeneo di amici, sia perché la vita comunitaria è formazione di una personalità adulta ed equilibrata.

Questo percorso, trova l’espressione più concreta nella Comunità definita Terapeutica perché oltre ad offrire al giovane in difficoltà la permanenza in un ambiente alternativo a quello sociale di origine, mette a sua disposizione un consistente aiuto, attraverso precise tecniche psicologiche educative che lo aiutano a conoscere e superare le cause del proprio disagio esistenziale. La famiglia ha un compito primario nel nostro intervento, sia per il contributo chiesto per la riabilitazione del congiunto, sia per il cammino che essa stessa è tenuta a fare.

Il Progetto Psicoterapeutico Giacomo Cusmano, punta anche sulla spiritualità, elemento fondamentale per una crescita armonica e integrale della persona.